Sicurezza nel cloud: i tuoi dati sono al sicuro con EviSane?

Nonostante gli incessanti progressi tecnologici, vi sono ancora imprese e lavoratori autonomi che si rifiutano di abbandonare le tecniche di lavoro tradizionali. La carta e i documenti da scrivania sono ancora gli strumenti su cui molte PMI si basano per portare avanti il lavoro quotidiano. Altri, invece, sanno che la loro evoluzione passa attraverso l’avvicinarsi alle tecnologie dell’informazione e agli strumenti che Internet mette a loro disposizione. Attualmente, il più potente si trova in quello che è noto come cloud, un paradigma che ci permette di eseguire innumerevoli compiti attraverso una semplice connessione alla rete. Il cloud, naturalmente, ci permette di memorizzare i dati associati al nostro account. La domanda che molti si pongono è: dove e chi conserva i miei dati? In questo post scopriremo alcune delle incognite che la sicurezza nasconde nel cloud.

La principale preoccupazione che si ha quando si parla di sicurezza nel cloud sono i presunti rischi derivanti dalla condivisione delle nostre informazioni con dei terzi. Utilizzando un servizio cloud, ogni utente fornisce dati privati alla società fornitrice. Questa, a sua volta, assume i servizi di un server online per memorizzare i dati di tutti i suoi clienti. In questo modo, potremmo “noleggiare” uno spazio privato della rete per salvare i nostri dati. Tuttavia, sia gli utenti privati che le organizzazioni temono che, utilizzando tali piattaforme, i loro dati possano essere sottratti e divulgati da pirati informatici se non vengono applicate le necessarie misure di sicurezza.

Questa paura poteva avere senso all’inizio di questo tipo di ambienti, in cui i consumatori non potevano sapere se tutti i dati che si trovavano nel cloud  potevano essere rubati. Ora sappiamo che gli ambienti “cloud computing” ci offrono strumenti per garantire la sicurezza dei nostri dati cloud:

1. Password sicure e segrete

La prima barriera che gli hacker dovrebbero superare se volessero rubare i nostri dati sarebbe la nostra password. Nel corso degli anni, i requisiti richiesti dalle società di servizi in rete sono stati resi più severi per gli utenti nel creare password complesse e difficili da aggirare. Noi di EviSane siamo consapevoli dell’importanza di una password privata e sicura, quindi ti consigliamo sempre di combinare minuscole con maiuscole, numeri e simboli per modellare la tua chiave di accesso alla piattaforma.

2. Crittografia per una maggiore sicurezza cloud

Se si decide di caricare nel cloud alcuni documenti sensibili e di vitale importanza, l’opzione migliore è la crittografia. La crittografia è una procedura usata per proteggere i file tramite un algoritmo che confonde i suoi componenti, rendendolo indecifrabile se non siamo in possesso della sua “chiave”. Numerosi servizi internet crittografano quotidianamente i nostri dati personali e finanziari per impedirne la lettura in caso di hackeraggio. EviSane utilizza un algoritmo di crittografia ad alto livello che protegge tutti i dati della tua azienda. Decodificarli sarà semplice come accedere all’applicazione con il proprio utente e password.

3. Le leggi europee tutelano la cyber-security

Nel caso delle applicazioni sviluppate in Europa, l’esistenza di leggi che regolano la protezione dei dati degli utenti internet eviterà che le imprese del cloud abbiano come priorità la semplice espansione. Il mancato rispetto dei requisiti che consentono alle informazioni degli utenti di rimanere al sicuro potrebbe portare i fornitori di servizi ad affrontare conseguenze penali. Quindi leggi sempre le politiche sulla privacy. Nel nostro caso, EviSane rispetta rigorosamente la Legge Organica di Protezione dei Dati di Carattere Personale (LOPD), uno delle severe e protettive  con gli utenti della comunità europea.

4. Adeguati sistemi di sicurezza cloud

Uno strumento che ci aiuterebbe ad evitare i rischi di malware sui nostri dispositivi sarebbe un buon antivirus. L’utilizzo e l’aggiornamento di un software specifico adatto alle nostre esigenze impedirà in larga misura qualsiasi foro nella sicurezza dei nostri account. Lavorando con le piattaforme del sistema operativo Linux, i server cloud sono esenti dagli scomodi trojan e virus che minacciano di distruggere i nostri documenti sui computer convenzionali. In EviSane sei al sicuro, perché i tuoi dati vengono memorizzati in potenti server di alta sicurezza.

L’utilizzo dei servizi cloud comporta numerosi vantaggi, di cui abbiamo già parlato precedentemente. Se hai un’azienda che si occupa della gestione del Pest Control  e sanità ambientale e sei convinto di iniziare a lavorare nel cloud, visita il nostro sito e richiedi una demo gratuita del nostro software ERP EviSane. Non esitare a contattarci!

Comments are closed.

Scopri il miglior software per le aziende di disinfestazione e sanità ambientale

In EviSane lavoriamo quotidianamente per facilitare i compiti di qualsiasi azienda dedicata al controllo dei parassiti o alla salute ambientale. Tra le nostre priorità, che tutti i documenti emessi dal nostro software siano completamente aggiornati in base alle normative nazionali ed europee. E grazie a questo, l'illustre associazione europea CEPA ci ha concesso il suo sigillo.

Ottenendo il sigillo CEPA CERTIFIED PROMOTER, non solo mettiamo in evidenza la qualità e praticità di EviSane per le aziende del settore, ma possiamo anche certificare che le lavorazioni effettuate fuori nel nostro software rispettare lo standard UNE-EN 16636:2015, che a nostra volta aiutiamo a promuovere. Pertanto, se utilizzi EviSane, la tua azienda lavorerà secondo i principi dello standard professionale a livello europeo e potrebbe essere idonea a ottenere il sigillo CEPA CERTIFIED.

Festività e orari speciali 2022

5 gennaio (Vigilia dei tre re)

6 gennaio (Tre Re Magi)

28 febbraio (giorno dell'Andalusia)
14 aprile (Giovedì Santo)
15 aprile (Venerdì Santo)
Dal 1 al 31 agosto (orario speciale)

15 agosto (Assunzione della Vergine)

12 ottobre (festa nazionale della Spagna)

1 novembre (Ognissanti)

6 dicembre (giorno della costituzione)

8 dicembre (Immacolata Concezione)

26 dicembre (Natale)